Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente

 
LEGA NAZIONALE CONTRO LA PREDAZIONE DI ORGANI
E LA MORTE A CUORE BATTENTE
24121 BERGAMO Pass. Canonici Lateranensi, 22
Tel. 035-219255 – Telefax 035-235660
nata nel 1985
COMUNICATO STAMPA
ANNO XXIV – n. 10
21 Maggio 2008
 
 
GRATIS ON-LINE
DICHIARAZIONE AUTOGRAFA D’OPPOSIZIONE ALL’ESPIANTO
PER I NON DONATORI
Lo Stato discrimina i non-donatori, li emargina, li perseguita
La Lega Nazionale Contro la Predazione difende i loro diritti
 
 
RAI, TV, stampa e poteri sanitari ufficiali ed occulti hanno fatto show di onnipresenza nella giornata governativa (settimana) della donazione di organi, garantita con finanziamenti alle associazioni trapiantistiche dei cosiddetti volontari: spesso trapiantati/trapiantandi e loro familiari, che ingannano i “sani” per estorcere una firma di donazione di organi (dopo la falsa morte cerebrale dichiarata in rianimazione). La Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente denuncia la mala-informazione data a piene mani dal Ministero della Sanità e dal Centro Nazionale Trapianti (CNT) e sue appendici regionali e provvede alla difesa dei cittadini contro lo spadroneggiare dei funzionari e politicanti egemonizzati dalle lobby.
 
Si palesa nella realtà una evidente discriminazione nei confronti dei Non-donatori (in contrasto con l’art. 3 della Costituzione) i cui diritti vengono negati per mancata emanazione del decreto attuativo previsto all’art. 5 della L. 91/99.
Oggi il Non-donatore è a rischio di espianto per via della liberalizzazione di varie forme di tesserini per la donazione, che chiunque in ospedale può contraffare e infilare in tasca del malato, la cui famiglia conseguentemente perderà il diritto di opposizione (art. 23 Disposizioni Transitorie).
 
La legge 91/99 non riconosce né al Ministro della Sanità, né al Direttore del Centro Nazionale Trapianti (CNT) legittimità di modifica della legge degli espianti/trapianti che fissa precise norme le quali, al di là del giudizio morale, sono definite e vincolanti. Quindi il “decreto temporaneo 8 Aprile 2000” di Rosy Bindi è illegittimo, il “decreto 11 Marzo 2008” di Livia Turco, integrativo del “decreto temporaneo (amplia alle anagrafi la ricezione delle manifestazioni di volontà), è doppiamente illegittimo, mentre la reiterata pubblica affermazione del Direttore del CNT, Nanni Costa, che il “decreto temporaneo” si identifica con il "Decreto Attuativo" previsto dalla legge, è la prova provata dell’inganno fatto sistema.
 
Per queste ragioni, fino a quando non sarà emanato il decreto attuativo per la manifestazione di volontà (art. 5), la Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente, grazie alla tenacia e al sostegno economico dei suoi soci, si sostituisce allo Stato inadempiente e fornisce gratuitamente per via telematica a chi lo richiede la "dichiarazione autografa" d’opposizione all’espianto. Al cittadino basterà scrivere una mail o fax con nome, cognome, indirizzo postale e Carta d’Identità e riceverà via mail la sua "Dichiarazione Autografa" intestata e datata, da compilare e firmare, come previsto dalla legge. Ulteriori informazioni nel sito www.antipredazione.org
 
Consiglio Direttivo
Presidente
Nerina Negrello
 
Annunci

Un commento

  1. ma quanto sn utile che ti passo tutte queste belle e mail eh!!!???
    anche se sono per la donazione degli organi  nn mi sembra giusto che chi nn vuole farla debba essere costretto  o venga raggirato, é meglio se se ne convince o no?!
    bacio a ventosa smack! ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...