Lo squadrone della morte

 
Si allunga la catena di omicidi firmati dai killer casalesi

La campagna di primavera della vendetta casalese è proseguita nel sangue per tutta l’estate, senza che lo Stato riuscisse a fermare il gruppo di fuoco che da quattro mesi semina vittime nella provincia di Caserta. L’ultimo delitto il 12 settembre: sono stati ammazzati Antonio Ciardullo, titolare di un’impresa di autotrasporti crivellato con 23 proiettili, e un suo dipendente, colpito forse solo per essersi trovato nel posto sbagliato.

Il gruppo di killer sembra perseguire una strategia terroristica. Bersaglia familiari di pentiti, imprenditori che avevano respinto le richieste di estorsione o le avevano denunciate. In pratica, l’organizzazione camorristica reagisce alle condanne in appello e ai colpi degli investigatori, rinsaldando le file con il revolver.

La campagna di primavera è stata descritta da Gigi Di Fiore, veterano della cronaca napoletana, in ‘L’impero’ un volume appena pubblicato da Rizzoli. Descrive uno per uno gli agguati messi a segno dai pistoleri, che sembrano agire soprattutto nel territorio dei Bidognetti, la famiglia casalese più minacciata da pentiti e indagini. E di sicuro, l’offensiva ha fermato le nuove collaborazioni. Luigi Orsi, fratello dell’imprenditore dei rifiuti assassinato il 1 giugno, non ha mai accettato il confronto con i magistrati. Ed è difficile che altri lo facciano, sapendo di esporre i loro familiari alla rappresaglia di uno squadrone della morte che si è dimostrato spietato e inarrestabile.

 
 
Annunci

One comment

  1. x teSe io potr impedire ad un cuore di spezzarsinon avro vissuto invano -Se alleviero il dolore di una vita o alleviero una pena -O aiutero un pettirosso caduto a rientrare nel nidoNon avro vissuto invano.buon weekend aricyaonadir

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...