AGLI AGENTI DELLA CIA NON PIACE INGRID

 

La mia diffidenza verso Ingrid Betancourt è stata grande fin dal momento in cui l’ho vista abbracciare il generale Molina, e in tuta mimetica, tonica e sportiva, salire sull’elicottero che le restituiva la libertà. Ma adesso vederla insultata da tre uomini della CIA, suoi compagni nella lunga prigionia, supera ogni mia aspettativa. Nel loro libro Out of Captivity, i tre agenti nordamericani raccontano la loro lunga prigionia nelle mani delle FARC, la nota organizzazione guerrigliera colombiana. Che per la loro libertà si spendessero gli Stati Uniti in prima persona era abbastanza ovvio e che lo abbiano fatto dispiegando tutte le loro forze di intelligenza, inclusi i monitoraggi satellitari, era parso subito chiaro anche se Uribe e i suoi mass media (con l’acquiescenza della signora Betancourt) si sono voluti attribuire tutto il merito di quella spettacolare liberazione che interrompeva le difficili trattative in corso da molti mesi grazie alla mediazione della senatrice Piedad Córdoba e della sua associazione e grazie alla collaborazione di personalità come il Presidente Correa, Hugo Chávez con tutto il peso del suo prestigio, e lo stesso presidente francese Sarcozy. Ma sorprende che i tre abbiano adesso voluto raccontare la loro lunga avventura nella selva e che abbiano voluto andare in contro tendenza rivelando i molti piccoli/grandi difetti, le prepotenze, le angherie della signora Betancourt. E si lagnano i tre perché questa donna pretende sempre di avere il posto migliore, il giaciglio meno scomodo, la leadeship sul gruppo degli ostaggi. Insomma, dal ricordo dei tre agenti della Cia vien fuori la figura di una donna, certamente tenace e forte, molto egoista e accentratrice e assai poco pietosa verso gli altri. Eppure, proprio lei ci ha raccontato che nella selva ha riscoperto Dio, ha ascoltato la voce del Papa, ha imparato a leggere la Bibbia e a meditarci su.

 

Alessandra Riccio

 

Edito su LatinoAmerica

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...